email@mondokefir.it

Conservazione

Conservazione dei granuli di kefir da qualche giorno fino a 6 mesi

Vi potrà succedere di dovervi assentare per qualche giorno e non avere nessuno in casa che potrà badare al Kefir. Nessun problema, si può semplicemente sviare al problema a secondo del tipo di kefir e il numero di giorni della vostra assenza:

Kefir di Latte – Assenza da 3/4 Giorni
Mettere 2 cucchiai di grani in 200 g di latte in un barattolo di vetro con tappo non chiuso ermetico in frigorifero.

Kefir di Latte – Assenza da 5/7 Giorni
Mettere 2 cucchiai di grani in un litro di latte in un barattolo di vetro con tappo non chiuso ermetico in frigorifero.

Kefir di Latte – Assenza da 7 Giorni fino a 6 Mesi
Mettere 2 cucchiai di grani in un contenitore di plastica adatto agli alimenti e al congelamento, aggiungere latte fino alla copertura dei grani, chiudere il contenitore (Attenzione a lasciare un po di spazio tra il latte e il coperchio) e mettere nel congelatore.

Kefir di Acqua – Assenza da 3 Giorni fino a 1 Mese
Mettere i grani in un barattolo di vetro, aggiungere acqua 4 volte il volume dei grani, chiudere con coperchio ermetico e mettere in frigorifero.

Kefir di Acqua – Assenza da 1 mese fino a 6 Mesi
Mettere i grani in un barattolo di vetro, aggiungere acqua 10 volte il volume dei grani, chiudere con coperchio ermetico e mettere in frigorifero.

Il Kefir di Acqua si può anche congelare in un contenitore di plastica ricoperto di acqua e un cucchiaio di zucchero, ma di solito fatica a riprendersi dopo lo scongelamento, in alternativa si può anche provare ad essiccarli.

Kefir di Acqua – Assenza da 6 Mesi fino a 1 Anno
Potete procede con l’essiccazione dei grani. Ricordate che se mettete ad essiccare i Grani di Kefir di Acqua da 100 g diventeranno 20 g di Grani che devono essere come sassolini ambrati.

Come Ricominciare la produzione del Kefir dopo la vostra assenza:
Ben tornati a casa! Adesso potete riprendere la vostra produzione di Kefir, se lo avete abbandonato solo per qualche giorno, è sufficiente scolare il latte o l’acqua che lo ha ospitato in frigo e ricominciare da capo come se nulla fosse, naturalmente riportando la normale produzione a temperatura ambiente.

Se invece avete il Kefir di Latte e lo avete congelato, bisognerà metterlo a temperatura ambiente, aggiungerci un pochino di latte e attende lo scongelamento completo. Attendere le 24 dall’uscita dal congelatore e cambiare il latte mettendone il doppio del volume dei grani, attendere 24 ore e gettare la produzione. Preparare il Kefir come di consueto e attendere le 24 ore, dargli una bella mescolata e vedere se ha ripreso a fermentare bene, sennò attendere ancora qualche ora in più per filtrarlo e consumarlo. Da adesso dovrebbe riprendere il suo normale cammino, se questo non succede, cercate di avere pazienza, purtroppo i Grani risentono degli sbalzi di temperatura e ci mettono un po per riprendersi alla grande.

Se invece avete i Grani di Kefir di Acqua disidratati, basterà aggiungere acqua 6 volte di più il peso dei grani (es. avete 20 g di grani dovete aggiungere 120 g di acqua) e aggiungere 3 cucchiai di zucchero, attendere 24 ore, filtrare (non consumarlo) e riprendere la normale produzione di Kefir di Acqua. I Grani Essiccati una volta idratati riprendono il loro normale tono aumentando dell’80% il loro peso (es. se prima avevamo 20 g di grani dopo ne avremo 100 gr).

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.