email@mondokefir.it

Kefir di Acqua

Come si prepara il Kefir di Acqua

Ingredienti:

– Un barattolo di vetro dalla capacità di un litro e mezzo, con coperchio o, in alternativa, un tovagliolo di carta, stoffa o tulle con un elastico
– Un colino di plastica o acciaio INOX a maglie fitte
– Una bottiglia di vetro da un litro con il tappo
– Un imbuto di plastica
– Un litro di acqua naturale
– Un cucchiaio di plastica per alimenti o di acciaio INOX
– 3 cucchiai di grani di Kefir d’Acqua
– 3 cucchiai di zucchero
– Uno spicchio di limone
– Frutta secca a piacimento

Preparazione:
Appena ci arrivano i grani di Kefir d’Acqua versiamo il barattolo nel colino di plastica e preleviamo i grani. Con il cucchiaio prendiamo i grani di Kefir dal colino e mettiamoli nel barattolo di vetro. Aggiungiamo lo zucchero e un litro di acqua naturale.

Si può usare qualsiasi tipo di zucchero tranne il miele, perché essendo un antibiotico naturale porta alla morte dei grani e la stevia, perché priva di zuccheri, che è il nutrimento dei grani.
L’acqua si può usare quella di bottiglia naturale o di rubinetto lasciata decantare qualche ora per far evaporare il cloro.
Lo spicchio di limone serve per regolare il ph dell’acqua a protezione da muffe e la frutta secca serve per apportare minerali importanti ai grani del kefir. Unica raccomandazione è di usare ingredienti il più possibile biologici, soprattutto la frutta secca può contenere E220, E202, o altri tipi di conservanti o oli vegetali che a lungo andare possono danneggiare i grani di Kefir, dove non siete sicuri della provenienza evitate. Il resto si può aggiungere anche dopo averlo filtrato come la frutta fresca o la radice di zenzero o spezie a piacimento.

Si fà sciogliere bene lo zucchero con il cucchiaio di plastica, si aggiunge lo spicchio di limone, il frutto secco e si chiude il barattolo. Si consiglia non in modo ermetico perché i grani hanno bisogno di aria e l’anidride carbonica che producono ha bisogno di uscire o si rischia anche la rottura del barattolo, soprattutto nelle stagioni calde. Si conserva il barattolo in un posto tranquillo, al riparo da urti, fonti di calore e luce diretta del sole per 24/48 ore a seconda dei propri gusti ed usi. Si dice che dopo 24 ore ha un potere lassativo e dopo 48 ore astringente, ma naturalmente dipende da persona a persona.

La quantità di grani e di zucchero può variare a seconda delle nostre esigenze e gusti, si raccomanda comunque di non superare mai le 72 ore di fermentazione, ne risentirebbe la salute dei grani oltre che la vostra, perché il Kefir d’acqua è soggetto a facili contaminazioni. Dopo 48 ore si prende la bottiglia di vetro ci si mette sopra l’imbuto e sopra il colino di plastica. Prendiamo il barattolo e lo si priva della frutta (se presente) con il cucchiaio e si scola sopra il colino. Si prende un barattolo pulito e con il cucchiaio ricominciamo la nostra preparazione rimettendo i grani, lo zucchero e l’acqua nel barattolo, pronti per una nuova avventura…..

Il Kefir d’Acqua si può bere subito o messo in frigo per qualche ora, si può conservare per un massimo di 2 giorni in frigo, se si preferisce una bevanda più frizzante si consiglia di tappare la bottiglia. Attenzione però se la conservate fuori il frigo, perché continua a produrre anidride carbonica e la bottiglia potrebbe cedere.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.